Il Re della Fotografia

Quando ero a Londra ho lavorato per un’agenzia inglese ed un giorno, uscendo da un modesto pub dopo un’orribile salsiccia con i colleghi, troviamo la strada chiusa e nessuno nei paraggi. In piedi su un vuoto marciapiedi vediamo arrivare lentamente il classico taxi nero. La macchina si avvicina a noi ed è facile vedere chi c’è dentro. Riconosciamo i colori pastello dell’abito, un cappello inusuale e un saluto dal solo polso mobile: Sua Altezza Reale Elisabetta II del Regno Unito. I colleghi che erano con me non l’avevano mai vista: “sei stato fortunato!”. Strana concezione della fortuna che hanno i britannici.

In questi giorni mi trovo a Bangkok. Oggi ho visitato l’Art Center a Siam. C’erano diverse mostre tra cui, all’ottavo piano, una collettiva/concorso di artisti tailandesi selezionati da una giuria affinché rendessero omaggio alla “felicità tailandese” sotto il regno di Bhumibol Adulyadej Ramadhibodi Chakrinarubodin Sayamindaradhraj Boromanatbophit, conosciuto semplicemente come Rama IX. Il vincitore del concorso sarà svelato il prossimo 5 dicembre, il giorno di compleanno del Re e festa nazionale. In quasi tutte le opere esposte il re era presente e spesso rappresentato come icona o immagine perennemente presente nella quotidianità dei tailandesi. Fin dalla seconda opera vista, una cosa mi ha esaltato e affascinato subito: Rama IX è un fotografo. Infatti, il monarca è molte volte raffigurato con una macchina fotografica al collo (spesso una Leica) oppure nel momento in cui fotografa. Al momento che tipo di fotografo sia non l’ho ancora capito e sarei curioso di saperlo.
Poi un’amica fotografa mi ha detto che l’artista dell’agenzia VU, Tiane Doan na Champassak, si è auto prodotto il libro The King of the Photography (2011) in cui raccoglie una collezione di immagini di Rama IX con una macchina fotografica. Qui vi posto il video del libro, ha una tiratura limitata. Please una copia deve essere mia.

Ma quanti fotografi ci sono in giro?

 

About these ads

One thought on “Il Re della Fotografia

Comments are closed.