Videoclip firmato Roger Ballen

Alto, scheletrico, silenzioso, diretto nello sguardo e tremendamente e piacevolmente inquietante. Roger Ballen si aggirava quest’estate per i giardini dell’Angkor Photo Festival, a piedi nudi. Ho sempre avuto un’attrazione per le fotografie di Roger Ballen. Soprattutto per il suo mondo bizzarro e i suoi personaggi, figli a modo loro anche delle bizzarrie incontrate, raccolte e amate da Diane Arbus. Parlare con lui qualche minuto non mi ha permesso di poter scoprire qualcosa di più su di lui, che già le sue opere non facciano, ovviamente.

Il gruppo hip hop Die Antwoord, sudafricano come Ballen, è invece riuscito ad entrare nell’atemporale angosciante mondo in bianco e nero del fotografo nel loro nuovo videoclip “I Fink U Freeky“.
C’era un solo modo che ciò potesse accadere, ed è ciò che è accaduto: è Roger Ballen il regista del video.

“I Fink U Freeky” video by Die Antwoord. Directed by Roger Ballen

Sul blog Photo Booth della rivista New Yorker, è stato pubblicato un post interessante su fotografi prestati occasionalmente e no (come Anton Corbijn) al videoclip. Jessie Wonder, l’autrice del post, comincia il suo elenco con il video di Roger Ballen.

“Ballen told me that he’s known the band members Ninja and Yo-Landi for years, and that he’s long wanted to make a video for them. “Unfortunately, they were living in Cape Town and I in Johannesburg, and as a result the logistics never seemed to have worked out,” he said. On New Year’s Eve, though, he took a photograph of Die Antwoord for the New York Times Magazine, and they decided to finally make it happen. Two weeks later, the video for “I Fink U Freeky” was in the can. “We started with my photographs for ideas and then mimicked them in the sets,” Ballen told me. “Most of the sets started with almost a ‘Roger Ballen still life’ and then expanded on the particular theme cinematically. In many aspects, a great work of cinema contains an abundance of powerful still images.”

About these ads

4 thoughts on “Videoclip firmato Roger Ballen

    • La relazione tra fotografia di alto livello estetico/etico, musica e video che c’è in Sudafrica mi pare assolutamente interessante. Grazie Federico, non conoscevo questo video. Anche la cover non è male…

  1. 2011 2:33 pm No Comments The work of top South African atsrtis like William Kentridge, Roger Ballen and Mary Sibande is currently showing in Brazil, as part of an exhibition of contemporary South

Comments are closed.