PAOLO PELLEGRIN & MARIO MONTI

Questa settimana la rivista americana TIME ha dedicato al Primo Ministro italiano, Mario Monti, la copertina dell’edizione internazionale (la versione americana ospita invece un’indagine sull’amicizia tra gli animali*). Dopo soli 81 giorni, TIME ha speso la copertina su di noi italiani, in particolare al nostro capo di governo. In  realtà, nostri capi di governo. Due volti e due storie diverse. Tra parentesi, su La Stampa di oggi Massimo Gramellini si pone, a mio modesto parere, una bellissima domanda veritiera: “l’italiano medio somiglia a uno dei due o il suo sogno è essere Monti di giorno e Berlusconi la notte?”. Gramellini ha intitolato “Trova le differenze” il suo Buongiorno quotidiano. E parlando di fotografia, differenze ci sono. Silvio Berlusconi è stato ritratto da Platon nel monumentale lavoro sui potenti del mondo per il New Yorker, mentre Mario Monti è stato commissionato direttamente dal TIME al fotografo italiano della Magnum Photos e pluri-premiato ai World Press Photo (annunciati oggi i vincitori del 2012 tra cui anche quest’anno ha vinto un secondo premio nella categoria General News per il suo lavoro sullo Tsunami in Giappone), Paolo Pellegrin.

Ho contattato in mattinata Paolo chiedendogli un’impressione sull’uomo Monti durante il suo incontro per la foto da copertina. Nonostante fosse prossimo a prendere un volo (e ancora non sapeva di aver vinto un altro World Press Photo!), ha avuto il tempo di rispondermi e di questo gli sono pubblicamente grato.

Paolo Pellegrin: “Fotografare Monti è stato un piacere. Durante l’intervista si e’ espresso in un inglese di grande precisione. Nella sessione di ritratto è’ stato gentile, paziente e con un leggera ironia, una forma di understatement direi, molto piacevole e probabilmente inusuale nel nostro panorama politico.

UPDATE, 17/02/12 –  I 15 minuti messi a disposizione da Mario Monti per farsi fotografare da Paolo Pellegrin – VIDEO

About these ads