JOCELYN ALLEN – Uno non è come un altro

Being Grandpa ©Jocelyn Allen

One Is Not Like The Other” è il progetto della fotografa londinese Jocelyn Allen. Ricorda da vicino il lavoro di Irina Werning, Back to the Future. In entrambi, il tema ricorrente è l’identità.
L’identità del sè nel corso del tempo, secondo Irina, è affrontata in primo luogo attraverso il recupero di un’immagine privata di un soggetto. Una vecchia fotografia di famiglia, quando la macchina fotografica ha congelato un momento intimo puramente per mantenerne il ricordo o per un gioco in seduta stante. Irina Werning ha poi selezionato le vecchie foto di amici, conoscenti e di tanti altri che da più parti del mondo le hanno inviato nella sua Argentina le proprie foto. Back to the Future consiste nella ricostruzione nel presente dello stesso istante fotografato anni prima: stessa posa e stessa espressione per il soggetto che ora è invecchiato, stesso ambiente e stessa scenografia. E se l’abito che si indossava da bambini non si trova più, Irina prende anche ago e filo. Ancora gioco e tante riflessioni sul tempo che si possono aprire.

Jocelyn Allen, invece, restringe il campo alla propria famiglia e l’identità del sé è vista attraverso gli altri, non nel passato ma nel presente. Ma il tempo, inevitabilmente, è comunque persistente in One Is Not Like The Other, attraverso il passaggio generazionale raccolto spesso in un dittico. La fotografa, a dispetto di Irina, è anche il soggetto delle immagini, o almeno ne è una parte. Infatti il suo autoritratto è nelle sembianze di altri, del padre, della madre, della sorella e dei nonni. Uguali gli abiti, uguale l’ambiente, quasi uguali gli sguardi.

Conoscete qualcuno che sta realizzando un progetto simile ma con un’attenzione meno intima e familiare, anzi maggiormente rivolto al sociale?